Il pensiero di un’adozione a distanza per molto tempo  è rimasto lì parcheggiato in un angolo della mia mente, poi una serie di coincidenze hanno fatto sì che incontrassi un sostenitore con un volantino del CCS. Così  presi la decisione. 

Tale decisione, almeno in un primo tempo sembrava solo mia, ma fu sufficiente la prima lettera per coinvolgere Francesco e Davide (ora quindicenne).

Per me è stata una emozione quando è arrivata a casa la foto di Anita, una bella bimba del Nepal, e si è sempre rinnovata ogni qual volta a casa arriva posta dal Nepal .

L’emozione è forte quando si aprono le lettere, quando si guardano i progetti realizzati anche con il  tuo piccolo contributo, ma ad un certo punto ho sentito che non era più sufficiente, e per questo ho deciso di fare i primi passi per conoscere l’associazione con il desiderio di fare qualcosa di più, di offrire un impegno maggiore. Quando l’emozione e l’impegno vanno a braccetto, allora penso che si possano fare grandi cose e realizzare grandi soddisfazioni.

Grazie e cari saluti. Ci vediamo il 03 Aprile a Milano con la staffetta solidale!
Paola

"Un paio di settimane fa Paola ha ricevuto la vostra posta elettronica con l’invito a partecipare alla corsa di solidarietà “A TUTTA” di Monza. Arrivata a casa mi ha facilmente convinto a fare una gita in Brianza, nonostante le pessime previsioni, per portare il nostro contributo di solidarietà al Nepal sconvolto dal recente terremoto.

E’ stata anche l’occasione per conoscere delle persone, dei volti, e per scambiare due parole. Approfondire insomma il nostro rapporto con CCS, ad oggi limitato alla frequentazione del sito e a ciò che riceviamo via posta. A tal proposito ho trovato molto interessante l’ipotesi di sviluppare dei progetti per i quali voi potreste darci assistenza.

Ci penseremo sicuramente."
Francesco