È partita domenica scorsa alla volta della Cambogia, dove visiterà i nostri progetti e incontrerà la bambina che ha adottato a distanza: Claudia Gerini, sostenitrice di CCS da circa 10 anni, due bambine sostenute con la nostra organizzazione (l’altra vive in Mozambico), ha deciso di andare a vedere di persona quello che facciamo, e impegnarsi ancora di più come nostra ambasciatrice. Ecco le sue parole:

“Vado a visitare i progetti di HELP! Il diritto di essere bambini, la campagna promossa dalla piccola onlus CCS Italia che si pone l’obiettivo di liberare 1 milione di bambini da ogni forma di sfruttamento, dalla malnutrizione e dall’analfabetismo entro il 2020. A oggi siamo a più di 500.000. A questi bambini vogliamo che siano garantiti il diritto all’educazione, alla salute e al cibo, e alla non discriminazione, perché diventino protagonisti del loro futuro, consapevoli dei loro diritti. Io sono prima ambasciatrice di questa iniziativa e ne sono molto orgogliosa!

Ho due figlie e il mio sogno è quello che tutte le bambine e i bambini del mondo possano vivere avendo garantiti i loro diritti. Ricevere un’educazione, essere curati, accuditi e amati, così come lo sono le mie figlie. Io sono fortunata, loro sono fortunate e questo viaggio lo faccio perché spero che possa servire per raccontare a tante altre persone che ci sono ancora milioni di bambini che oggi hanno bisogno di noi.  

Mi piace tantissimo l’idea di HELP! È bello pensare a una community di persone che non si conoscono, ma che hanno tutte lo stesso desiderio: far vivere ai bambini una vita da bambini. Credo che tutti dovrebbero impegnarsi in questo, perché i bambini sono il futuro e se sapremo creare generazioni più consapevoli, potremo pensare davvero di vivere in un mondo migliore”.